Dal 1998 è impegnato nelle tematiche di categoria con l'assunzione di vari incarichi nel corso del tempo: presidente provinciale di mestiere e di categoria, presidente regionale di mestiere e vice presidente nazionale degli odontotecnici di Confartigianato.

Nel 2003 creatore di "odontotecnici.net il portale dell'odontotecnico" che oggi riceve dalle 30 alle 40.000 visite mensile da più di 60 paesi nel mondo.

Componente della commissione 93/42 di Fe.Na.Od.I. Confartigianato all'interno della quale ha sviluppato numerosa documentazione anche in preparazione degli incontri al healthcare forum di Bruxelles per la revisione della normativa Europea sui dispositivi medici.

È stato promotore di tavoli di confronto con le associazioni dei consumatori aprendo un tavolo specifico per il dentale  in Veneto e implementando azioni condivise con i consumatori della regione Lombardia, con il CTCU ha  realizzato un documento congiunto indirizzato al ministero della salute per la trasparenza e la tracciabilità dei dispositivi medici.

Promotore insieme a Marino Pistolato di Confartigianato Veneto di due emendamenti alla legge comunitaria 2008 sia alla camera che al senato per la trasparenza delle informazioni ai pazienti  e la tracciabilità sui dispositivi medici.

Dopo avere avuto un incontro con il ministro della salute Ferruccio Fazio a marzo 2011, in rappresentanza di tutte le associazioni odontotecniche, componente di una commissione presso il ministero della salute per lo studio e l'applicazione delle direttive su i dispositivi medici su misura. Nella commissione partecipano oltre a Tolio il Direttore Generale Direzione farmaci e dispositivi medici dott.sa Marcella Marletta e l'ing. Dondarini Daniele e fino alla caduta del governo Berlusconi anche il prof. Enrico Gherlone Direttore del Servizio di Odontoiatria delll’Istituto Scientifico Universitario San Raffaele di Milano ed esperto nominato dl ministro per l'odontoiatria.

Promotore nel 2010, in qualità di presidente regionale degli odontotecnici di Confartigianato Veneto, dell'accordo con ANDI (Associazione Nazionale Dentisti Italiani) Veneto "INSIEME PER DARE IL MEGLIO" per la difesa della salute dei pazienti e la tutela del Made in Italy.